Categorie
Visite

Le tariffe della Fisioterapia

Le tariffe della Fisioterapia

Come valuti questa pagina?

Le tariffe della Fisioterapia,
Quali sono a Chiasso?

Le tariffe della Fisioterapia in Svizzera sono diverse da quelle a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

 

Posso dire che siamo abilitati a fornire cure riabilitative attraverso i principali canali LaMal e LaInf, per cui le prestazioni potranno essere attraverso questi enti oppure privatamente.

La fisioterapia ha un costo, ma in Svizzera è molto diverso che nelle altre regioni europee.

Non trovi quello che fa per te?
Non Aspettare Chiamaci

La convenzione con PhysioSwiss

Il nostro centro di fisioterapia e riabilitazione fa riferimento per le tariffe alla convenzione stipulata con PhysioSwiss.

Physioswiss, associazione fisioterapia Svizzera

Qui di seguito potrai accedere al documento relativo ai costi della fisioterapia stabiliti con l’associazione PhysioSwiss.

Qui il Documento PDF.

Le tariffe della Fisioterapia Generale

La prestazione è il codice 7301, e il costo della seduta di Fisioterapia è 48 CHF.

Nel caso di pagamento privato quindi senza la Cassa Malati, la prestazione ha il costo di 45 CHF.

 

Per fisioterapia generale si intende la prestazione base del fisioterapista, ha una durata di 30 minuti (a parte il primo appuntamento, dove viene aggiunto un supplemento e la durata è quindi di 45 minuti).

 

Spesso mi viene chiesto anche quanto costa una seduta di tecar terapia, oppure quali sono i costi della laserterapia e della tens.

 

La stessa è comprensiva di tutte le terapie fisiche necessarie, quali ad esempio tecarterapia, ultrasuoni o magnetoterapia.

 

Nel caso di idrokinesiterapia o trattamento domiciliare verranno aggiunti dei supplementi specifici di cui parleremo dopo nell’articolo.

 

Discorso diverso per i costi della massoterapia, che nel caso sia necessario distinguere tra una prestazione fisioterapica (in questo caso ci si rifà sempre al codice 7301) oppure il massaggio complementare, ed in questo ultimo caso la figura di riferimento è il massaggiatore medicale.

 

Posizione Supplementare per il primo trattamento

La prima valutazione ha una durata di 45 minuti per poter capire i tuoi bisogni e quindi prospettare il percorso riabilitativo più adatto alle tue necessità.

 

Per questo, il costo della prima seduta del programma riabilitativo è aumentato della tariffa 7350, che è di 24 CHF in più per un totale di 72 CHF.

 

Nel caso di pagamento in forma privata della tariffa, la stessa sarà di 70 CHF.

 

Questo supplemento considera il tempo necessario per ascoltarti, per guardare le risonanze magnetiche e la documentazione, per capire assieme quale sia il migliore percorso riabilitativo per te.

 

Se vuoi sapere di più a riguardo della prima valutazione fisioterapica, puoi leggere questo articolo che ne parla in maniera più specifica.

 

Posizione Supplementare per l’uso di vasche di deambulazione o piscine

Nel momento che il percorso riabilitativo necessiti anche dell’idrokinesiterapia (o riabilitazione in piscina), viene aggiunta alla prestazione di fisioterapia standard la tariffa 7352.

Idrokinesiterapia su atleta.

L’utilizzo della piscina corrisponde ad un aumento della tariffa di 19 CHF portando il costo totale della seduta alla cifra di 67 CHF.

 

Nel caso di pagamento in forma privata della prestazione, la stessa sarà di 65 CHF.

 

La posizione supplementare per l’utilizzo dell’idrokinesiterapia copre tutti i costi legati all’utilizzo della vasca e all’ingresso nella struttura natatoria.

 

Posizione Supplementare per il costo del viaggio/tempo della seduta di fisioterapia

Il fisioterapista a domicilio comporta dei costi aggiuntivi rispetto alla posizione standard 7301, visto che va considerato lo spostamento del terapista con mezzi privati.

 

Il costo quindi complessivo di una prestazione di fisioterapia domiciliare è quindi di 82 CHF, che comprende il trattamento ed il costo per raggiungere l’abitazione della persona.

 

Nel caso di pagamento privato e quindi non tramite cassa malati, il costo sarà di 80 CHF.

 

Fisioterapia Complessa         

Alcuni pazienti hanno necessità di cure maggiori rispetto ad una prestazione standard.

 

Per questo motivo, il codice 7311 considera la fisioterapia complessa come trattamento di quelle situazioni cliniche che richiedono maggiore assistenza.

 

In questa situazione ci troviamo nei seguenti quadri clinici o situazioni che rendono difficoltoso il trattamento:

  • Danni al sistema nervoso
  • Bambini fino ai 6 anni compiuti
  • Disturbi della ventilazione polmonare
  • Disturbi del sistema linfatico
  • Cure palliative
  • Rallentamento senso-motorio o deficit cognitivo
  • Trattamento di due o più regioni del corpo
  • Trattamento di due articolazioni non vicine (possono trovarsi nella medesima regione del corpo)
  • In caso di malattia che richiede molto aiuto (ad es. ustioni)
  • nel caso in cui per il trattamento ci sia bisogno di dare istruzioni alla persona che cura o assiste il paziente.

Il costo della prestazione di fisioterapia complessa è di 77 CHF con pagamento tramite cassa malati, che passa a 75 nel caso di pagamento da privato.

 

Altre prestazioni non specificate

Esistono poi altre combinazioni di terapie che non ho voluto specificare in questo articolo per essere più sintetici.

 

Quello che posso suggerire è di consultare in maniera preventiva il Fisioterapista per capire quale percorso riabilitativo possa essere più indicato per una veloce risoluzione del problema.

 

Solamente decidere un percorso condiviso con il professionista potrà davvero portati alla Salute che tanto ambisci.

Hai qualche domanda da farci?
Siamo qui per te!

Oppure puoi Scriverci

Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

Matteo Pini
Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
 
Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
 
Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
 
Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

Le tariffe della Fisioterapia

Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

Hai qualche dubbio?

    Vieni a trovarci

    Siamo a Chiasso,
    Viale A. Volta 16

    orari studio

    Lun: 09 – 20
    Mar: 09 – 20
    Mer: 09 – 20
    Gio: 09 – 20
    Ven: 09 – 20
    Sab: 09 – 12
    Dom: Chiuso

    Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

    Le tariffe della Fisioterapia

    Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

    Categorie
    Visite

    La Laurea in Fisioterapia a Chiasso è riconosciuta in italia?

    Laurea a Chiasso,
    è riconosciuta in Italia?

    Come valuti questa pagina?

    La laurea in Fisioterapia a Chiasso
    è riconosciuta in italia?

    Molte persone sono attirate dal corso di laurea in fisioterapia che la Svizzera offre, ma è davvero possibile diventare fisioterapisti a Chiasso e far sì che sia riconosciuta in Italia?

    E’ quindi possibile evitare la “roulette” del test d’ingresso per avere la possibilità di ottenere un titolo abilitante al ruolo di fisioterapista in Svizzera?

    Procedendo in questo articolo lo scoprirai.

    Laurea fisioterapia italia riconosciuta a chiasso
    La Laurea in Fisioterapia, un sogno per molti giovani

    Non trovi quello che fa per te?
    Non Aspettare Chiamaci

    Partiamo dal Fisioterapista: cos’è e cosa fa

    Il fisioterapista è un professionista della salute e della riabilitazione.

     

    Il ruolo principale del terapista della riabilitazione è quello di aiutare le persone a ridurre il dolore dato da una condizione muscolo scheletrica oppure a seguito di un infortunio.

    laurea fisioterapia chiasso riconosciuta in italia
    Il fisioterapista è la figura principale da chiamare a seguito di un infortunio.

    Le sue competenze sono prevalentemente manuali e con strumenti adeguati (ad esempio tecarterapia, laserterapia e ultrasuono).

     

    Il fisioterapista è spesso associato in un team di professionisti sanitari.

     

    Alcuni casi più complessi necessitano di un approccio più ampio e può essere necessario coinvolgere altre figure sanitarie, come ad esempio un medico ortopedico oppure un medico fisiatra.

     

    In virtù dell’importanza del suo ruolo, dobbiamo ricordarci che per diventare un fisioterapista bisogna essere laureati.

    La laurea in Fisioterapia Ottenuta a chiasso è riconosciuta in italia?

    Il fisioterapista è un professionista sanitario in possesso di una laurea triennale in Italia, oppure di diversa durata all’estero (in base all’istituto che eroga questo riconoscimento).

     

    Gli istituti che rilasciano questa laurea sono la Supsi, che è a tutti gli effetti un’Università Svizzera di un certo spessore, oppure altri istituti privati come la Ludes.

     

    Tutte queste Università devono erogare un titolo abilitante anche in Italia (e quindi in Comunità Europea).

     

    Una domanda che mi viene fatta spesso è dove sia più facile entrare per poi diventare Fisioterapista.

     

    La risposta non c’è, perché dipende da numerosi fattori.

     

    Dobbiamo pensare che alcune Università hanno barriere di accesso a livello di competenze (come può essere un test di ingresso o un tirocinio da effettuare), altre come barriera d’ingresso hanno il denaro (sono molto costose).

     

    Con una rapida ricerca in internet è anche facile trovare altre università che possono rilasciare il titolo di Fisioterapista, ma prima di decidere per un ente oppure un altro è giusto ricordarsi:

     

    • L’istituto è affidabile?

      E’ molto importante che ci sia uno storico della stessa Università, ed è facile fare delle ricerche dove possiamo scoprire l’affidabilità e l’autorevolezza dell’Università.

      Mi è capitato anche recentemente di assistere a fallimenti di alcuni atenei e che le persone che stavano partecipando si fossero trovate dall’oggi al domani senza nulla in mano.

    • L’Università è seria e ha i permessi in regola?

      Lo stesso Ateneo deve presentare e garantire che la persona, una volta terminati gli studi, possa effettivamente esercitare sia in Italia che all’estero.

    • L’Italia riconosce questo istituto?

     

    Bisogna porre attenzione al fatto che la Svizzera è una nazione extra-UE per quanto riguarda la formazione, e che quindi ci sarà bisogno di un riconoscimento del titolo conseguito da parte di un Istituto europeo.

    Gli atenei in Svizzera sono molti e danno la possibilità di accedere in modo più semplice al mercato del lavoro.

    Hai qualche domanda da farci?
    Siamo qui per te!

    Oppure puoi Scriverci

    Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

    La Laurea in Fisioterapia può quindi essere riconosciuta a Chiasso e in italia?

    La risposta è SI, se sono soddisfatti i requisiti qui di seguito.

     

    L’istituto deve essere affidabile e riconosciuto dallo Stato Italiano.

    Diffidate da “corsi brevi” o da promesse troppo invitanti.

     

    Spesso si cela la fregatura.

     

    Se l’istituto a cui vi doveste rivolgere non ha la possibilità di farsi riconoscere all’Italia, il vostro titolo non potrà essere utilizzato nel Bel Paese (ma avrete la possibilità di esercitare nel paese dove verrà riconosciuto il titolo, che di solito sono paesi come Romania o Bulgaria, cioè dove il tenore di vita è più basso).

     

    Devono esserci adeguate ore di tirocinio ed in istituti idonei

    Il tirocinio è stato per me un’esperienza fondamentale, che mi ha permesso di capire in profondità quale sia il reale perché del mio lavoro.
    Per questo è altresì importante che i luoghi del tuo tirocinio siano strutture dove tu abbia la possibilità di imparare qualcosa, dove il paziente venga effettivamente seguito.

     

    In caso contrario, passerai del tempo in centri non adatti alla tua formazione, lasciandoti un grosso buco formativo che poi farai fatica a recuperare nel tempo.

     

    L’Università deve comunicare chiaramente che il titolo professionale è abilitante alla professione di Fisioterapia anche in Italia.

    Questa condizione è essenziale e deve essere richiesta fin dal primo giorno di studio. Deve essere scritta nel regolamento e deve essere parte del contratto che l’Istituto stipula con lo studente.

     

    Ultimo punto, ma non meno importante…

     

    Fai sempre una ricerca in Internet dell’istituto e delle news.

    E’ facile fidarsi, ma poi è difficile realizzare di aver fatto una pessima scelta.


    Ed è quello che potrebbe succedere, come ad esempio è già successo qui.

     

    https://www.laprovinciadicomo.it/stories/como-citta/universita-fallita-ho-perso-16mila-euro-e-poi-dicono-che-la-svizzera-e-corrett_1205171_11/

     

    In questo articolo, si parla dell’Istituto Ipus di Chiasso, che è fallito a seguito di un mancato accordo con l’Università estera che garantiva per il riconoscimento dei titoli.

    hai bisogno di aiuto?

    Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

    Conclusioni

    Bene, ora sai se la laurea in fisioterapia ottenuta in Svizzera può essere riconosciuta in Italia.

    L’unica cosa che mi sento di raccomandarti è di essere cauto, in quanto la materia normativa e di riconoscimento delle professioni sanitarie è molto delicata, ed è facile che persone senza scrupoli possano approfittare della tua fiducia per offrirti un percorso scarso o senza l’adeguato riconoscimento.

    Ovviamente, la Laurea è un requisito indispensabile per lavorare con noi di Fisio Salute Chiasso (www.fisiosalutechiasso.ch), quindi se ti sei posto questo obiettivo, metticela tutta e avrai grandi soddisfazioni!

    Spero di esserti stato utile,
    a disposizione per consigli.

    Matteo

    Matteo Pini
    Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
     
    Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
     
    Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
     
    Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

    Le tariffe della Fisioterapia

    Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

    Hai qualche dubbio?

      Vieni a trovarci

      Siamo a Chiasso,
      Viale A. Volta 16

      orari studio

      Lun: 09 – 20
      Mar: 09 – 20
      Mer: 09 – 20
      Gio: 09 – 20
      Ven: 09 – 20
      Sab: 09 – 12
      Dom: Chiuso

      Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

      Le tariffe della Fisioterapia

      Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

      Categorie
      Visite

      Cosa fa il fisioterapista: Mansioni, Formazione e competenze

      Cosa fa il fisioterapista?

      Come valuti questa pagina?

      Cosa fa il fisioterapista:
      Mansioni, Formazione e competenze

      Se sei su questa pagina è perché probabilmente ti stai chiedendo chi è il fisioterapista e cosa fa.

       

      Bene, sarò lieto di condividere con te la mia esperienza in questo settore, cercando di evidenziare alcuni aspetti chiave della tua ricerca.

       

      Prima di tutto, è necessario fare una premessa riguardo al significato della parola fisioterapista.

      La parola fisioterapia deriva dal greco Φυσιο = naturale e θεραπεία = terapia (fonte: Wikipedia); si tratta quindi dell’utilizzo di cure naturali a scopo terapeutico.

       

      Guardando al profilo professionale del fisioterapista, puoi scoprire questa definizione: “Il Fisioterapista è un professionista della Sanità in possesso del diploma di Laurea o titolo equipollente, che lavora, sia in collaborazione con il Medico e le altre professioni sanitarie, sia autonomamente, in rapporto con la persona assistita, valutando e trattando le disfunzioni presenti nelle aree della motricità, delle funzioni corticali superiori e viscerali conseguenti ad eventi patologici, a varia eziologia, congenita o acquisita.” (Fonte: Sito A.I.Fi)

       

      Partirò da queste due definizioni per illustrarti parte del meraviglioso mondo della fisioterapia.



      Pronto?

      Come diventare fisioterapista
      Il Team di Fisioterapisti di Fisio Salute Como

      Non trovi quello che fa per te?
      Non Aspettare Chiamaci

      Gli ambiti di lavoro del fisioterapista

      Il modo più semplice di rispondere a chi mi chiede “cosa fa un fisioterapista” è quella di dire che il fisioterapista si occupa della riabilitazione del paziente a seguito di un problema fisico, di solito neurologico o muscolo-scheletrico.

       

      Tuttavia, il quadro è molto più complesso.

       

      Infatti, se da una parte è verissimo che il fisioterapista cura quel tipo di patologie, non vanno dimenticati tutti gli altri ambiti di lavoro in cui può operare in autonomia o in équipe con altre figure sanitarie.

       

      Alcuni esempi di cosa cura il fisioterapista sono gli ambiti

       

      In ognuno di questi contesti, il fisioterapista ha un ruolo decisivo nel raggiungimento del benessere della Persona.

       

      Ti spiegherò come nei prossimi paragrafi.

       

      Mansioni principali del fisioterapista

      Anche se non amo particolarmente il termine “mansioni”, credo che renda bene l’idea di un insieme di cose che si possono elencare per farti capire cosa fa il fisioterapista.

       

      Inizio descrivendo le tre cose che nella mia pratica clinica faccio di più, e con cui lavoro maggiormente.

       

      Ovviamente, non dimenticare che questo elenco non è esaustivo e che non rappresenta per intero il mondo del fisioterapista.

       

      La terapia manuale

      Per terapia manuale intendo tutto quell’insieme di tecniche manuali che permettono al fisioterapista di lavorare sul paziente, agendo sui sistemi

      • muscolare
      • osteo-articolare
      • nervoso

       

      La terapia manuale si inizia ad apprendere durante il percorso di studi universitario (di cui ti parlerò più avanti in questo articolo), ma la maggior parte delle volte viene approfondita durante diversi percorsi di formazione post-laurea, ad esempio nei Master di Terapia Manuale.

      riabilitazione ortopedica
      Con la Terapia Manuale si punta al ripristino della normale funzione motoria.

      L’esercizio terapeutico

      Rappresenta una delle ultime frontiere della fisioterapia, poiché praticamente ogni patologia trae beneficio dal movimento e dall’allenamento mirato di alcuni muscoli, gruppi muscolari, o dell’intero corpo.

       

      Fare esercizio terapeutico con un fisioterapista ti permette di essere seguito da un professionista sanitario qualificato, che sa mettere in relazione i tuoi sintomi (dolori, rigidità, o fastidi) con la qualità e quantità del tuo movimento.

       

      Negli studi più attrezzati, questi esercizi si svolgono in una palestra riabilitativa, dove il fisioterapista ha a disposizione una serie di attrezzature per far lavorare il paziente al meglio.

       

      La gestione del dolore

      Assieme all’allenamento in palestra riabilitativa, la riabilitazione sta virando negli ultimi anni verso un altro pilastro per il recupero della Persona: la gestione del dolore.

       

      Infatti, grazie alla ricerca scientifica, oggi sappiamo molto di più sui meccanismi del dolore, ed in particolare

      • quali sono i diversi tipi di dolore
      • da cosa sono causati
      • come possiamo combatterli in maniera efficace
      • quando i farmaci sono inutili

       

      Il fisioterapista specializzato in gestione del dolore, quindi, può aiutarti in questo delicato compito.

       

      Se sei un fisioterapista e stai leggendo questo articolo, potresti essere interessato a frequentare dei corsi specialistici sulla gestione del dolore dove ho studiato io quegli argomenti, alla Keele University, una delle migliori università inglesi.

      Keele University si trova in un meraviglioso Campus Universitario non molto distante da Manchester.

      Rapporti con i caregiver e le famiglie

      Soprattutto nei primi anni post-laurea, avendo lavorato in ospedale ed in alcune case di riposo, mi sono trovato a dovermi rapportare spesso con le famiglie dei pazienti e con i caregiver (cioè quelle persone che si prendono cura di una persona, spesso di un anziano).

       

      La figura del fisioterapista, in questo caso, è delicata ed importante: permette infatti di avere un “tramite” tra il mondo medico ed il paziente.

       

      Molte volte, infatti, è proprio al fisioterapista che la famiglia si rivolge per chiedere lumi sul quadro clinico e riabilitativo del proprio familiare, o per sapere quali esercizi potrà fare a casa, o in che modo potrà essergli di aiuto.

       

      Nel video che segue, vedrai un esempio registrato nel nostro studio di come il fisioterapista possa dimostrare ad un caregiver qualche semplice esercizio per mantenere attivo il proprio assistito.

      Cosa fa il fisioterapista nello sport

      Come accennavo precedentemente, il fisioterapista nello sport non ha bisogno di troppe presentazioni.

       

      Infatti, sono noti moltissimi ambiti in cui il fisioterapista lavora con atleti di categorie diverse: dalla squadra del paese alla Nazionale, passando anche per i dilettanti e gli sportivi fai-da-te.

       

      Quando una persona fa sport, a qualsiasi livello, può andare incontro ad infortuni più o meno seri.

       

      In questo caso entra in gioco la professionalità del fisioterapista specializzato in ambito sportivo, che saprà riportare la persona in forma nel più breve tempo possibile.



      Nel breve video qui sotto vedrai come la mia esperienza in ambito sportivo maturata con la Nazionale Italiana di Pallavolo Femminile mi ha permesso di gestire moltissime problematiche a livello sportivo.

      Lavoro di équipe

      Come hai letto nel profilo professionale all’inizio di questo articolo, il fisioterapista può lavorare in autonomia, oppure in collaborazione con altri professionisti sanitari.

       

      Solitamente si tratta di medici e infermieri, altre volte terapisti occupazionali e psicologi.

       

      Nella pratica clinica del nostro studio, di solito ci rapportiamo molto con medici specialistici, a seguito di una visita ortopedica ad esempio: il paziente che abbiamo in trattamento ed è seguito da un medico, ha la certezza che tra noi ed il suo medico c’è comunicazione circa la scelta del miglior approccio terapeutico per il suo caso specifico.

       

      Ricerca

      Ultimo (ma non per importanza) ambito che vado a citarti è quello che forse si conosce di meno.

       

      Quando mi chiedono cosa fa il fisioterapista, di solito finisco con un “… e può fare anche ricerca scientifica”.

       

      Sono sempre di più, infatti, i fisioterapisti che dopo la laurea decidono di proseguire gli studi accademici, per intraprendere una carriera da ricercatore.

       

      Lo scopo è quello di riempire le lacune del Sapere in svariati ambiti, soprattutto sulla fisiologia del recupero a seguito di lesioni, o alle migliori tecniche per riabilitare una persona.

      riabilitazione ortopedica
      Non sempre il lavoro del fisioterapista è davanti al paziente.

      Hai qualche domanda da farci?
      Siamo qui per te!

      Oppure puoi Scriverci

      Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

      Come diventare fisioterapista?

      Il mio socio Matteo Pini ne ha già parlato in un altro articolo, e qui ti riassumerò i passi principali.

       

      Essendo la fisioterapia una Professione Sanitaria, è necessario conseguire una laurea abilitante alla professione.


      Università Italia

      In Italia, Paese dove ho studiato, il percorso di studi è di 3 anni di base, seguiti da un biennio opzionale per avere la Laurea Magistrale.



      Io ho studiato presso l’Università degli Studi dell’Insubria di Varese, conseguendo la Laurea nel 2007.

       

      Università Svizzera

      In Svizzera normalmente il percorso di Laurea dura 3 o 4 anni, con formazione modulare.

       

      Così come in Italia, ci sono periodi in aula e periodi di tirocinio formativo nelle cliniche o negli ospedali.

       

      Una delle più importanti Università di fisioterapia del Ticino è la Supsi di Lugano, di cui ti lascio qui sotto un video circa l’offerta formativa.

      hai bisogno di aiuto?

      Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

      Conclusioni

      Se la tua domanda all’inizio era “cosa fa il fisioterapista”, in questo articolo credo di averti dato ampiamente risposta.

      Se hai ancora qualche dubbio, o se vuoi venirci a trovare in studio per “vedere sul campo” alcuni degli ambiti di lavoro del fisioterapista, ti invito a contattarci.
      Saremo lieti di accoglierti nella nostra sede di Chiasso o in quella di Como.

      Matteo Pini
      Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
       
      Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
       
      Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
       
      Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

      Le tariffe della Fisioterapia

      Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

      Hai qualche dubbio?

        Vieni a trovarci

        Siamo a Chiasso,
        Viale A. Volta 16

        orari studio

        Lun: 09 – 20
        Mar: 09 – 20
        Mer: 09 – 20
        Gio: 09 – 20
        Ven: 09 – 20
        Sab: 09 – 12
        Dom: Chiuso

        Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

        Le tariffe della Fisioterapia

        Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

        Categorie
        Visite

        Fisiatra o fisioterapista: le differenze

        Fisiatra o fisioterapista

        Come valuti questa pagina?

        Fisiatra o fisioterapista: le differenze

        Ti sarà capitato almeno una volta nella vita di avere un dolore da qualche parte e di non sapere se rivolgerti ad un fisiatra o ad un fisioterapista.

         

        Poiché questa è una delle domande che mi viene posta più spesso dai miei pazienti durante la prima valutazione fisioterapica, ho deciso di rendere chiaro per i lettori di questo articolo quelle che sono le differenze tra queste due professioni sanitarie (fisiatra e fisioterapista) ed in che modo ci sono occasioni di collaborazione per il bene del paziente.

         

        Seguimi nella lettura di questo articolo: scoprirai molte informazioni importanti anche per la tua salute!

        Il medico fisiatra si occupa della diagnosi e della prescrizione delle terapie.

        Non trovi quello che fa per te?
        Non Aspettare Chiamaci

        Il medico Fisiatra

        Innanzitutto è giusto chiarire la prima, sostanziale differenza tra fisiatra e fisioterapista: il primo è un medico, che ha svolto un percorso di studi culminato con la Laurea in Medicina e Chirurgia e con successiva specializzazione in fisiatria.

         

        Il fisioterapista, invece, non è un medico. Tuttavia, è un professionista sanitario riconosciuto, con una Laurea almeno triennale, e spesso una serie di Master di Specializzazione in vari ambiti.
        A tal proposito, ti invito a leggere questo articolo che ho scritto per spiegarti come diventare fisioterapista.

         

        Fatta chiarezza su questa fondamentale distinzione, passo a spiegarti ora di cosa si occupa il medico fisiatra.

         

        Letteralmente, il significato della parola fisiatra è “fisica applicata alla medicina”, e questo non ci è di grande aiuto, se devo essere sincero.

         

        Ti sarà utile invece sapere che, come puoi leggere in un articolo pubblicato sul nostro sito, il medico fisiatra è utile in molti casi in cui sia necessario un parere medico specialistico, ad esempio

        • nella fase iniziale del percorso di riabilitazione, per stilare un progetto riabilitativo valido
        • per la prescrizione di terapie farmacologiche che possono supportare lo svolgimento della fisioterapia
        • per la valutazione sui progressi effettuati dal paziente con la fisioterapia, e capire quando è il caso di intervenire con approfondimenti diagnostici (ad esempio ecografie o risonanze magnetiche)
        visita medica per fisioterapia ai piedi
        La fase di raccolta dati è molto importante per il medico

        Meglio scegliere il fisiatra o l’ortopedico?

        Può capitare che, per il tuo problema muscolo-scheletrico, tu non sappia se rivolgerti al fisiatra o all’ortopedico.



        Entrambi sono medici specialisti, seppur in discipline diverse.


        Semplificando, tieni presente che

        • l’ortopedico può eseguire interventi chirurgici (ad esempio alla spalla, o al ginocchio), mentre il fisiatra no
        • a differenza dell’ortopedico, solitamente il fisiatra ha competenza anche in ambito neurologico, quindi può impostare un piano terapeutico ad esempio in persone con esiti di ictus o con sclerosi multipla;
        • entrambi possono prescrivere fisioterapia, farmaci e fare infiltrazioni articolari (se adeguatamente formati)

        Hai qualche domanda da farci?
        Siamo qui per te!

        Oppure puoi Scriverci

        Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

        Cosa fa il fisioterapista

        Chiarito cosa fa il fisiatra, ti parlerò delle competenze del fisioterapista (di cui ho già scritto in questo articolo [LINK]).

         

        Come accennato in precedenza, il fisioterapista non è un medico, ma un professionista sanitario che “mette mano” sul paziente per gestire la riabilitazione.



        Il fisioterapista ha l’autonomia professionale per poter eseguire da solo una valutazione di una situazione problematica (un dolore, ad esempio, o un infortunio), ma spesso si avvale della consulenza di un medico esperto (fisiatra, neurologo o ortopedico)

        • così che il paziente possa avere la prescrizione per eseguire i cicli di terapie necessari
        • per avere un parere autorevole da parte di un medico competente
        • nei casi in cui sia necessario ricorrere a terapie farmacologiche, iniettive, o chirurgiche (che non sono chiaramente competenze del fisioterapista)
        Cosa fa il fisioterapista?

        Le differenze tra il fisiatra ed il fisioterapista

        Quali sono dunque le differenze tra un fisiatra e un fisioterapista?

         

        Te lo spiego facendoti un esempio.

         

        Soffri da tempo di un fastidioso dolore alla zona cervicale. Decidi, stanco di sentirti limitato e dolente, di rivolgerti ad un esperto.

         

        Ti si pongono due scelte:

        • rivolgerti direttamente ad un fisioterapista laureato
        • passare prima per una visita fisiatrica

         

        L’unico a poter fare una diagnosi medica è il fisiatra, essendo medico. Il fisioterapista, tuttavia, può trattarti da subito senza problemi, se dalla sua valutazione emerge che è un problema di sua competenza.

         

        Qualora il problema non fosse ben definito, o se il fisioterapista volesse un parere medico, potrebbe inviarti dal fisiatra, che potrà impostare una terapia riabilitativa (eseguita poi dal fisioterapista), farmacologica, o combinata.

         

        Diciamo che ti consiglio di passare in prima istanza dalla visita fisiatrica se

        • c’è stato un trauma importante (incidente stradale, ad esempio)
        • soffri di una patologia neurologica o degenerativa (Morbo di Parkinson, Sclerosi Multipla)
        • hai già provato la fisioterapia ma non hai avuto risultati eccellenti
        • ti serve una prescrizione medica
        • devi impostare o modificare una terapia farmacologica per il tuo problema
        • necessiti di una diagnosi certa (ad esempio, per fini assicurativi o medico-legali)
        In questo video puoi vedere quali sono le competenze del fisiatra e del fisioterapista.

        Quando fisiatra e fisioterapista collaborano

        La situazione ideale è quella dove questi due professionisti sanitari collaborano, in un clima di rispetto reciproco e di integrazione delle competenze.

         

        Infatti, in un quadro di questo tipo, il paziente è quello che trae maggior beneficio in assoluto.

         

        Non sono rari i casi in cui la fiducia nelle competenze dell’altro favorisce un invio per un consulto, stimolando così il confronto e la crescita professionale di entrambi (fisiatra e fisioterapista), fino al miglioramento degli standard curativi per il paziente.

         

        Infine, considera che quando sei in trattamento da un fisioterapista, potrebbe essere necessario per lui farti fare una visita fisiatrica per fare un punto della situazione sui tuoi progressi e sulla tua specifica situazione.

        Quando fisiatra e fisioterapista collaborano, chi ne guadagna maggiormente è il paziente.

        hai bisogno di aiuto?

        Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

        Conclusioni

        Con questo articolo spero di averti aiutato a capire come scegliere se farti vedere da un fisiatra o da un fisioterapista, quali differenze intercorrono tra queste due figure professionali sanitarie, ed in che modo scegliere.

        Per qualsiasi dubbio o domanda non esitare a contattare il nostro studio (www.fisiosalutechiasso.ch): saremo felici di poterti rispondere ed aiutare in maniera personalizzata!

        Matteo Pini
        Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
         
        Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
         
        Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
         
        Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

        Le tariffe della Fisioterapia

        Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

        Hai qualche dubbio?

          Vieni a trovarci

          Siamo a Chiasso,
          Viale A. Volta 16

          orari studio

          Lun: 09 – 20
          Mar: 09 – 20
          Mer: 09 – 20
          Gio: 09 – 20
          Ven: 09 – 20
          Sab: 09 – 12
          Dom: Chiuso

          Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

          Le tariffe della Fisioterapia

          Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

          Categorie
          Visite

          La storia della fisioterapia

          Storia della Fisioterapia

          Come valuti questa pagina?

          Storia della Fisioterapia:
          Dalle origini alla modernità

          Prima di parlarti della storia della fisioterapia è bene chiarire cos’è la fisioterapia.

           

          L’enciclopedia Treccani la definisce come “utilizzazione a scopo terapeutico degli effetti biologici di agenti fisici di varia natura e di pratiche, quali massaggi, cinesiterapia o ginnastica, applicati sull’intero organismo o su parti di esso. 

          I mezzi fisici attualmente impiegati possono essere distinti in varie categorie, a seconda che agiscano con la produzione di calore, di onde elettromagnetiche, di correnti elettriche, di onde sonore, di radiazioni infrarosse e ultraviolette”.

           

          Siamo sicuri però che questa definizione sia davvero corretta? Non credi che la fisioterapia sia qualcosa di più di un semplice utilizzo di macchine?

           

          Noi fisioterapisti siamo professionisti che non curiamo solo una malattia ma ci prendiamo cura della persona a 360 gradi, ci preoccupiamo

          • di poter reinserire la Persona nel suo contesto sociale e lavorativo dopo un infortunio.
          • che possa continuare ad avere delle buone relazioni sociali.
          • di farla essere il più autonoma possibile.
          • di mantenere alta la sua qualità della vita.

          In questo articolo ti parlerò della storia della fisioterapia, perché già molti anni fa, Galeno aveva capito che l’aspetto fondamentale del nostro lavoro è la persona e forse la definizione sul dizionario dovrebbe essere rivista e ampliata.

          Se curi la Persona, vinci sempre

          Non trovi quello che fa per te?
          Non Aspettare Chiamaci

          La storia della fisioterapia nell’antichità

          Non esiste un vero e proprio fondatore della Fisioterapia; sappiamo però che già nell’antichità si parlava della sua importanza.

           

          Nei manuali di medicina di Egizi, Persiani e Giapponesi sono state trovate delle informazioni riguardanti pratiche manipolative per risolvere traumi e malattie.

           

          Nel testo cinese del Kong Fou, risalente al  al III millennio a.C., troviamo la descrizione di esercizi e vari tipi di massaggi che venivano utilizzati in modo efficace per raggiungere l’equilibrio psico-fisico.

           

          Altre informazioni riguardanti la fisioterapia sono state trovate nel testo sacro dell’AyurVeda dove vi è scritto che i massaggi sono fondamentali a scopo terapeutico (XVIII secolo a.C.).

           

          L’origine della fisioterapia in occidente

          Ippocrate e Galeno, i padri della medicina, sono considerati i primi ad aver portato la Fisioterapia in Occidente.

           

          Già nel 480 a.C. proponevano svariati trattamenti, che ritroviamo anche oggi nei centri fisioterapici, come:

          • Massaggio
          • Tecniche di terapia manuale
          • Idroterapia

           

          Ippocrate utilizzava le leve per trattare le scoliosi e le gibbosità della schiena.

           

          Galeno introdusse invece la trazione meccanica nei suoi trattamenti e fu il primo a curare il paziente considerandolo nella sua totalità, mettendo al primo posto l’umanità verso la persona e senza dare importanza al ceto sociale di appartenenza.

           

          Durante il XVII secolo si sviluppò l’ortopedia e si iniziarono a curare patologie tramite l’utilizzo di esercizi per le articolazioni.

           

          Quegli esercizi hanno di gran lunga anticipato l’esercizio terapeutico che è tanto in voga oggi tra i fisioterapisti.

           

          Lo sviluppo della Fisioterapia in Italia

          Con il Rinascimento esplose la curiosità scientifica per l’uomo e molti studiosi iniziarono a studiare il movimento umano.

           

          Anche gli artisti come Leonardo da Vinci, Michelangelo Buonarroti e Andrea Mantegna con le loro opere, aiutarono lo sviluppo dello studio dell’anatomia.

           

          Fino al XIX secolo le tecniche manipolative si diffusero grazie alla pratica dei cosiddetti “aggiustaossa”, che senza formazione e cultura medica alleviavano i dolori dell’apparato muscolo-scheletrico.

           

          Nel 1600 la fisioterapia fece un ulteriore passo in avanti:

          • Alfonso Borelli nel “De Motu Animalium” pose le basi della meccanica articolare
          • Bernardo Ramazzini nel “De Morbis Artificium Diatriba” analizzò le malattie dei lavoratori dovute alle posture scorrette e ai movimenti ripetuti.

           

          Tra il 1700 e il 1800 vi furono nuovi studi:

          • Domenico Cotugno pubblicò studi sulla nevralgia sciatica
          • Giambattista Paletta approfondì l’argomento della lussazione congenita dell’anca.
          • Vincenzo Malacarne pubblicò il trattato di “Traumatologia”, essenziale per lo sviluppo dell’ortopedia.

          hai bisogno di aiuto?

          Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

          Il primo fisioterapista e lo sviluppo della fisioterapia nel mondo

          Lo svedese Pehr Henrik Ling è considerato il primo vero fisioterapista del mondo.

           

          È il padre della ginnastica svedese e nel 1813 fondò il RCIG (Royal Central Institute of Gymnastic), un centro dove effettuava trattamenti di massoterapia, manipolazioni ed esercizi.

           

          Grazie al suo lavoro e ai suoi innumerevoli successi, nel 1887 i fisioterapisti ottennero la registrazione ufficiale presso il Consiglio Nazionale Svedese per la salute.

           

          Dalla Svezia la fisioterapia si diffuse in poco tempo in molti altri Paesi:

          • In Gran Bretagna nel 1894
          • In Nuova Zelanda nel 1913
          • A Portland nel 1914
          • Nel 1921 negli Stati Uniti, Mary McMillan fonda la APTA (American Physical Therapy Association),
          • Successivamente arrivò anche in Francia e in Italia

           

          Fino agli anni ’40 la fisioterapia era praticata solo in ambito ospedaliero; dagli anni ’50 invece si diffuse un po’ ovunque fino a raggiungere:

          • Scuole
          • Strutture geriatriche
          • Centri di riabilitazione
          • Centri di ortopedia

           

          Nel 1974 vennero poste le basi dello sviluppo della Terapia Manuale, grazie alla fondazione della International Federation of Orthopaedic Manipulative Physical Therapists.

           

          Nel XX secolo la figura del fisioterapista diventò davvero necessaria, e questa necessità era la conseguenza dei seguenti avvenimenti storici:

          • Le due guerre mondiali si erano concluse con un numero molto elevato di persone con disabilità, soprattutto di amputati che necessitavano della riabilitazione ortopedica
          • L’avvento dell’industrializzazione avevano portato all’aumento degli infortuni sul lavoro
          • Il miglioramento delle tecnologie in ambito medico aveva permesso la sopravvivenza di individui che fino a pochi anni prima sarebbero morti subito dopo la nascita.

          Hai qualche domanda da farci?
          Siamo qui per te!

          Oppure puoi Scriverci

          Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

          La fisioterapia e l’aspetto giuridico

          Le professioni sanitarie sono state regolamentate la prima volta nel 1934 con il Regio decreto chiamato Testo Unico delle leggi sanitarie che prevedeva una divisione gerarchica tra i professionisti:

          • Professionisti principali, cioè i laureati
          • Ausiliari, persone che avevano conseguito un diploma. Tra questi c’erano anche i fisioterapisti.
          • Altri ausiliari, chi aveva frequentato solo un corso regionale.

          Il testo unico rimase in vigore fino al 1999 quando, con la Legge 42, venne riformato il mondo sanitario.

           

          Come prima modifica sono state eliminate le distinzioni gerarchiche considerando tutti dei professionisti sanitari.

           

          Per quanto riguarda i fisioterapisti, nel corso degli anni, sono state emesse  molte leggi e revisioni:

          • 1942, con la legge 82, è stata riconosciuta la figura del fisiokinesioterapista
          • 1971 quella del massofisioterapista
          • 1982 si sono aggiunte quelle del terapista della riabilitazione, del terapista della riabilitazione dell’apparato locomotore e del tecnico fisioterapista
          • 1994 con il Decreto Ministeriale 741 è nata la figura del fisioterapista. Questo provvedimento legislativo non riconosceva più figure come:
            • Massoterapista
            • Osteopata
            • Isef
            • Massaggiatore sportivo
          • 2006 è stata discussa la possibilità di istituire un Ordine Professionale per i fisioterapisti, che si è ottenuta nel 2018.
          • 2013 è stata riconosciuta l’AIFI (Associazione Italiana dei Fisioterapisti)
          • 2018 è stato confermato l’abusivismo per tutte le professioni sanitarie non riconosciute dalla legge.

          hai bisogno di aiuto?

          Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

          In conclusione:
          chi è il fisioterapista oggi

          Il profilo del fisioterapista è contenuto nel D.M. 741 del 14.09.1994.

          Nell’articolo 1 viene definita la figura del fisioterapista. In Italia può svolgere il ruolo di fisioterapista il professionista sanitario che ha ottenuto la laurea triennale di fisioterapia ed è in possesso del diploma abilitante.

          Nell’ambito delle sue competenze, il fisioterapista pratica in modo autonomo la sua attività per raggiungere il più alto livello di salute possibile nel paziente. Questa responsabilità è confermata dalla sentenza della Corte di cassazione sezione IV n. 11 del 10 aprile 1998 in cui si dice che

          Incombe sul Fisioterapista, nell’espletamento della sua attività professionale, un obbligo di accertamento delle condizioni del paziente traumatizzato prima di compiere manovre riabilitative che possono rivelarsi dannose, sicché, in mancanza di idonea documentazione medica (eventualmente non prodotta dal paziente) lo stesso Fisioterapista ha il dovere di assumere tutte le informazioni richieste dal trattamento che si accinge a praticare.

          Dal 2018 tutti i fisioterapisti sono obbligati ad iscriversi all’albo professionale per poter esercitare la loro professione.

          Questo permette ai pazienti di poter individuare i professionisti e discostarsi così dai trattamenti degli “abusivi”, cioè coloro che per legge non possono svolgere questa professione.

           

          Presso il nostro studio, non troverai mai un fisioterapista abusivo: di noi puoi fidarti. 

          Matteo Pini
          Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
           
          Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
           
          Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
           
          Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

          Le tariffe della Fisioterapia

          Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

          Hai qualche dubbio?

            Vieni a trovarci

            Siamo a Chiasso,
            Viale A. Volta 16

            orari studio

            Lun: 09 – 20
            Mar: 09 – 20
            Mer: 09 – 20
            Gio: 09 – 20
            Ven: 09 – 20
            Sab: 09 – 12
            Dom: Chiuso

            Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

            Le tariffe della Fisioterapia

            Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

            Categorie
            Visite

            Come diventare fisioterapista: la guida completa

            Come diventare Fisioterapista

            Come valuti questa pagina?

            Come diventare Fisioterapista:
            La guida completa

            Diventare un fisioterapista è un traguardo che molte persone hanno scelto di raggiungere, ma come si può davvero diventare un terapista della riabilitazione?

             

            In questa guida completa voglio spiegarti le basi per raggiungere questo tuo sogno.

            Matteo e Daniele, Fisioterapisti e titolari di Fisio Salute

            Non trovi quello che fa per te?
            Non Aspettare Chiamaci

            Il fisioterapista: cos’è e cosa fa

            Il fisioterapista è un professionista della salute e della riabilitazione, ed il suo scopo è quello di aiutare le persone a ridurre il dolore dato da una condizione muscolo scheletrica oppure a seguito di un infortunio.

            come diventare fisioterapista
            La Laurea in Fisioterapia ti immetterà nel mondo del lavoro: è un traguardo davvero importante!

            Lavora prevalentemente con la terapia manuale e con strumenti terapeutici (ad esempio tecarterapia, laserterapia e ultrasuono).

             

            Nella maggior parte dei casi il fisioterapista è all’interno di un team di professionisti sanitari per aiutarlo nella gestione dei casi più complessi, come ad esempio un medico ortopedico oppure un medico fisiatra.

             

            Risulta quindi fondamentale che il fisioterapista sia a conoscenza che la realtà sanitaria è molto ampia, ed è importante avere relazioni proficue con medici e con altri professionisti sanitari per la maggior Salute possibile delle persone che entrano in contatto con noi.

             

            Le sedute di fisioterapia inoltre possono essere fatte in studio, quindi fisioterapia a lettino, oppure a domicilio per le persone che non sono in grado di muoversi autonomamente.

             

            Per diventare un fisioterapista bisogna essere in possesso del titolo adeguato, cioè una Laurea in Fisioterapia.

             

            hai bisogno di aiuto?

            Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

            La laurea in Fisioterapia

            Il fisioterapista è un professionista sanitario in possesso di una laurea triennale in Italia, oppure di diversa durata all’estero (in base all’istituto che eroga questo riconoscimento).

             

            Le informazioni principali da sapere sono:

             

            Italia: l’accesso avviene tramite un esame, perché l’accesso è a numero chiuso.

             

            Svizzera: l’accesso è libero previa valutazione da parte dell’Università scelta.

             

            Durata della Laurea in Fisioterapia: da 3 anni in su, in base all’Ateneo.

             

            Alcune università sono la Ludes a Lugano oppure la Supsi (sempre a Lugano).

             

            Vorrei però spendere alcune parole importanti su situazioni che ho avuto modo di vedere.

             

            Durante i miei anni di lavoro in numerosi centri di fisioterapia per il Ticino, ho potuto rendermi conto che la reputazione dell’università scelta sia di primaria importanza.

            diventare fisioterapista dubbio
            Sei sicuro della reputazione dell'Università che hai scelto?

            Ho avuto modo di conoscere studenti la cui università era stata chiusa per gravi irregolarità prima della loro proclamazione, lasciandoli senza nulla in mano.

             

            La mia raccomandazione è quindi di informarsi bene ed in maniera approfondita rispetto all’Istituto che sceglierete per diventare un fisioterapista.

             

            Questa scelta condizionerà in maniera importante il tuo percorso di lavoro.

             

            Se hai intenzione di frequentare un’università a numero aperto, salta questo paragrafo e vai a leggere direttamente da qui (anchor text che va al paragrafo dopo)

             

            Se invece hai deciso per un’università italiana a numero chiuso, prosegui nella lettura.

             

            Scopri le università di Fisioterapia a numero chiuso

            Le università a numero chiuso hanno un limite di posti per anno scolastico.

             

            Le scuole che offrono percorsi di Fisioterapia nell’area sono l’Università degli studi dell’Insubria, la Statale di Milano ed altri atenei in base alla tua provincia di residenza.

             

            Questo vuol dire che ogni Ateneo (ipotizziamo l’università Statale di Milano) mette a disposizione per ogni anno accademico 30 posti per la professione del fisioterapista.

            scelta università
            L’università è il luogo dove il tuo sogno di diventare fisioterapista può realizzarsi

            Se i candidati per quei 30 posti sono circa 300, vuol dire che entrerà in quell’anno accademico una persona ogni 10, quindi il 10% dei candidati potrà iniziare il percorso di studi.

             

            Per arrivare nel miglior modo possibile all’esame di fisioterapia, è studiare bene le modalità di come sarà fatto il test.

             

            E’ importante che tu conosca le materie da studiare, quante domande ci saranno, se rispondendo sbagliato avrai malus sul punteggio oppure no.

             

            Come affrontare il Test di Ammissione alla laurea in Fisioterapia

            Quello che posso consigliarti è di acquistare un libro dedicato.

            Questi volumi hanno all’interno le materie principali oggetto d’esame e una serie di test per allenarti a rispondere velocemente ed in maniera efficace.

             

            Regole generali e sempre valide sono:

            • Il tempo è limitato, se non sai una risposta, passa oltre e non perderci tempo. E’ molto improduttivo pensare e ripensare ad una domanda, soprattutto ti porta ad una situazione di stallo.
            • Metti solo le risposte che sai con sicurezza siano giuste. Le risposte sbagliate portano ad un Malus, quindi mettere risposte a casaccio potrebbe non essere la soluzione migliore.
            • Tieni le domande di logica per ultime. Sono studiate per essere molto impegnative e complicate, ed esauriscono in fretta il cervello. Parti con le nozioni di cui sicuramente hai la risposta pronta e tieni la parte di logica alla fine.
            • Lavora per esclusione. Se sai le risposte sicuramente sbagliate, probabilmente sai arrivare alla risposta giusta.
            • Fai un Double-Check. Non hai idea di quanto sia facile distrarsi e compilare in maniera errata durante un esame che richiede molta attenzione.

             

            Cosa fare durante gli anni dell’Università

            Dopo che l’esame ha avuto esito positivo (ed è quello che spero per Te) puoi iniziare con la facoltà.

             

            Le materie che saranno sicuramente più importanti al primo anno saranno fisica, chimica, biologia e analisi del movimento.

             

            Dopodichè le varie materie saranno più specialistiche e riferite ad un preciso percorso.

             

            Ad esempio materie come riabilitazione ortopedica, riabilitazione pediatrica e neurologia sono area di formazione molto specialistiche per cui il terapista deve confrontarsi con modalità di lavoro peculiari.

             

            Anche qui, voglio darti un suggerimento o comunque indirizzarti sulla strada giusta.

             

            La materia che il fisioterapista deve conoscere in maniera più approfondita rispetto a qualsiasi altra persona è la chinesiologia.

             

            Il nostro ruolo è quello di aiutare le persone a riprendere una funzione motoria adeguata in seguito ad un evento esterno, e conoscere come la persona si muove è la competenza più importante.

            Durante questo percorso avrai modo di fare numerosi mesi di tirocinio dove avrai la possibilità di capire se è questa la tua strada.

             

            Cerca di imparare quante più cose possibili.

             

            Rimani a mente aperta, ascolta il tutor, ascolta i fisioterapisti ed i pazienti.

            Hanno tutti qualcosa raccontare.

             

            Ma ancor più importante, non limitarti ad ascoltare una sola campana.

             

            Il mondo della fisioterapia è molto più vasto di quello che tu possa immaginare.

            panorama
            Il mondo della Fisioterapia offre moltissime possibilità in ogni ambito

            Non esiste un solo modo di lavorare, non esiste una sola tecnica. Ed è uno spreco immaginare una realtà così.

            Hai qualche domanda da farci?
            Siamo qui per te!

            Oppure puoi Scriverci

            Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

            Il mondo del lavoro del Fisioterapista

            Ce l’hai fatta. Sei un Fisioterapista.

             

            Adesso è importante che tu possa trovare un posto di lavoro che sia appagante rispetto a quello che hai sempre sognato.

             

            Ma prima, devi iscriverti all’albo.

             

            In Italia esiste (da poco, a dire la verità) l’albo dei fisioterapisti.

             

            All’interno del portale sono elencati tutti i professionisti della riabilitazione in Italia. E’ quindi fondamentale che anche tu ne faccia parte.

             

            La procedura è un pò lunga e noiosa, ma necessaria. Quindi armati di pazienza.

             

            Quando poi cercherai un posto di lavoro avrai dall’altra parte imprenditori come me che sono alla ricerca dei migliori collaboratori possibili.

             

            Ecco alcuni consigli che possono aiutarti a redigere un buon CV:

            • Perché devo scegliere Te? Non farmi perdere tempo inutilmente con una sterile descrizione copiata e incollata da qualche blog. Dimmi chi sei e per quale motivo dovrei averti nel mio Team
            • Conosci il posto dove hai fatto richiesta? Ho sempre assunto persone che avessero ben idea del motivo per cui hanno mandato il loro curriculum da noi. Fai che sia sempre così.
            • Sincerità al primo posto. E’ inutile anche spiegare perché.

             

            Segui questi consigli e sarà sicuramente facile fare una buona prima impressione.

            Qual’è lo stipendio medio di un Fisioterapista?

            A questa domanda è difficile rispondere.

             

            Un fisioterapista libero professionista al 100% alle dipendenze di uno studio in Italia può prendere tra i 1500 e i 3500 euro lordi, in base al tipo di realtà lavorativa.

             

            Un fisioterapista indipendente può invece guadagnare di più, ma bisogna considerare i rischi e le spese di un’attività alle sue dipendenze (in questo caso il terapista diventa un imprenditore per quanto piccolo, con tutti i rischi ed i vantaggi del caso).

             

            In Svizzera uno stipendio medio di un fisioterapista al 100% si aggira tra i 4000 e i 6000 CHF, in base alla zona della Svizzera.

             

            Stipendi più bassi sono verso le zone di confine con altri stati (ad esempio in Ticino) mentre più alti dove la vita è più cara (Canton Zurigo ad esempio).

            soldi
            Il lavoro di fisioterapista può darti anche molte soddisfazioni dal punto di vista economico

            hai bisogno di aiuto?

            Siamo qui per te, qualsiasi cosa succeda.

            Conclusione

            Il percorso per diventare fisioterapista è una strada lunga e piena di insidie.

            La cosa che posso consigliarti è di pensare bene se questa fa per te.

            Diventare un riabilitatore significa affrontare un test di ammissione, almeno tre anni di corso di laurea molto duri ed innumerevoli mesi di tirocinio.

            Inoltre avrai a che fare con Persone nel loro momento più debole, quindi il ruolo della psicologia e dell’empatia saranno fondamentali.

            Per questo motivo la scelta non potrà essere fatta con leggerezza.

            Ma posso dirti, a conti fatti, che diventare un Fisioterapista ne vale la pena.

            Se vuoi qualche altra informazione, scrivimi pure e per quanto possibile proverò a risponderti.

            Puoi anche prendere un appuntamento per scambiare due parole nel nostro studio di Chiasso: clicca qui per trovare i contatti.

            Ci vediamo presto,
            Matteo

            Matteo Pini
            Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
             
            Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
             
            Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
             
            Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

            Le tariffe della Fisioterapia

            Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

            Hai qualche dubbio?

              Vieni a trovarci

              Siamo a Chiasso,
              Viale A. Volta 16

              orari studio

              Lun: 09 – 20
              Mar: 09 – 20
              Mer: 09 – 20
              Gio: 09 – 20
              Ven: 09 – 20
              Sab: 09 – 12
              Dom: Chiuso

              Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

              Le tariffe della Fisioterapia

              Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

              Categorie
              Visite

              Visita ortopedica a Chiasso presso Fisio Salute

              Visita Ortopedica

              Come valuti questa pagina?

              Visite

              Nel nostro Centro di Fisioterapia di Chiasso, la Visita Ortopedica è una seduta di valutazione effettuata da un Medico Ortopedico con lo scopo di diagnosticare disturbi e dolori che compromettono la sfera delle attività nella vita di tutti i giorni di una Persona.

              L’obiettivo è quello di capire attraverso test ed esami specifici l’origine del disturbo e porre ad esso rimedi atti a risolverlo.

              visita ortopedica chiasso
              Il Medico Ortopedico ti aiuterà a scegliere il miglior percorso per la tua Salute.

              Spesso la figura del Medico Ortopedico lavora in stretto contatto con il Fisioterapista, altra figura indispensabile per raggiungere l’obiettivo della Tua Salute.

              Presso la nostra sede di Chiasso abbiamo a disposizione un Medico Ortopedico che può aiutarti a trovare la soluzione ai tuoi problemi.

              A chi serve la Visita Ortopedica

              La Visita Ortopedica presso il nostro studio a Chiasso è indispensabile nel caso tu abbia:

              Esiti di operazione chirurgica 

              Il Medico Ortopedico è la figura che si occupa di effettuare assieme al team di chirurghi l’operazione sulla Persona. 

              Per questo motivo è quella più indicata per valutare lo stato post-operatorio e la situazione clinica.

              Ad esempio, a seguito di una protesi di ginocchio è molto importante che ci siano periodiche valutazioni dello stato dei tessuti da parte del Medico Ortopedico che ha effettuato l’operazione (oppure una persona che conosca la metodica utilizzata e quindi sappia il decorso clinico di norma).

              Traumi

              Dopo una caduta, incidenti di vario tipo o traumi di rilevanza una Visita Ortopedica può essere molto importante, perché permette di capire in fretta la situazione clinica e quindi il rischio che la persona abbia bisogno di esami strumentali.

              Infatti il Medico Ortopedico è la persona che può prescrivere esami come ecografie, Radiografie e Risonanze Magnetiche.

              Questi esami risultano fondamentali quando sia necessario approfondire la situazione clinica.

              Presenza di Patologie diverse

              Ad esempio artrosi, Artriti, Morbo di Sudek o Sclerosi Multipla il Medico Ortopedico può essere molto d’aiuto impostando assieme ad altre figure sanitarie un programma efficace per la stessa persona.

              Terapie Infiltrative

              Quando c’è la necessità di cure a base di infiltrazioni la figura che se ne occupa è il Medico Ortopedico.

              Quindi infiltrazioni di acido ialuronico, di cortisone o altre sostanze sono il suo campo.

              E’ quindi la figura da contattare nel caso vi sia la necessità di questo tipo di trattamento.

              PRP ed Ozonoterapia

              Questi sono altri esempi di terapie che il Medico Ortopedico può effettuare. 

              Sono dei nuovi trattamenti (ad esempio il PRP è l’acronimo di Plasma ricco di Piastrine) che sono molto efficaci in alcune tipologie di trattamento.

              Impostare un programma riabilitativo

              Il Medico di Base può, in collaborazione con il Fisioterapista, impostare un programma di terapie. 

              La figura del Medico Ortopedico può essere d’aiuto nel definire in maniera specifica i passaggi e l’evoluzione della Riabilitazione.

              Cosa fare prima della
              Visita Ortopedica

              Prima di recarsi alla visita le cose importanti da fare sono:

              • Arrivare in tempo: arrivare 10 minuti prima permetterà alla segreteria di prendere tutti i dati personali prima di iniziare la visita, che altrimenti dovranno essere presi dopo creando possibili disguidi.
              • Recuperare tutta la documentazione necessaria: il Medico Ortopedico ha la necessità di valutare la storia clinica della Persona.
                Meglio avere a disposizione esami passati e recenti.
              • Indossare abbigliamento comodo: durante la visita facilmente ci verrà chiesto di spogliarci. Avere dei vestiti comodi ed adatti renderà più facile la stessa visita.

              Hai qualche domanda da farci?
              Siamo qui per te!

              Oppure puoi Scriverci

              Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

              Come si svolge la Visita Ortopedica a chiasso presso fisio salute

              La Visita Ortopedica si svolge in 3 Fasi:

              • Anamnesi: il Medico Ortopedico raccoglierà i dati riguardanti gli esami passati, lo stato di salute generale e delle informazioni sul Tuo passato clinico.
                In questa parte della visita verranno lette le carte e visti gli esami strumentali eventualmente fatti.
              • E’ molto importante che tu sia in grado di spiegare in maniera chiara e dettagliata il motivo della visita, per permettere al Medico di focalizzarsi sul Tuo problema specifico.

              • Esame Fisico: in questa fase verrai fatto spogliare e sarà valutata la tua postura, l’area da trattare o per problemi più ampi l’intera componente del movimento.

                E’ questa fase quella dove verrà identificata l’origine del problema.

              • Prescrizione: è la parte più importante tra tutte. Una volta che il Medico Ortopedico avrà valutato tutto il materiale a sua disposizione e fatta la sua valutazione, procederà a preparare una prescrizione che ti verrà consegnata con tutte le indicazioni.

              Spesso le prescrizioni ortopediche contengono anche indicazioni di terapie come la Fisioterapia.

              Presso la sede di Fisio Salute Chiasso avrai a disposizione un Team di professionisti sanitari in grado di trattare il problema nel migliore dei modi.

              Qual’è il costo della Visita Ortopedica

              Il costo di una Visita Ortopedica ha un costo variabile, quindi è consigliato telefonare in studio per sapere il prezzo della Visita.

              Come prenotare una Visita Ortopedica

              Puoi facilmente compilare questo Form e avrai tutte le informazioni a disposizione, oppure puoi chiamarci direttamente.

              Conclusioni

              La Visita Ortopedica è un esame importante e spesso fondamentale quando vogliamo liberarci da un problema o da un disturbo di natura muscolo scheletrica.

              La Visita è uno strumento importante, a patto che sia eseguita da professionisti del settore che potranno darti le informazioni corrette rispetto alla Tua situazione clinica.

              Bibliografia

              1.Access to Orthopaedic Care. Markovitz MA, Labrum JT 4th, Patel SA, Rihn JA. 2018 Sep;6(9):e7. doi: 10.2106/JBJS.RVW.17.00208. Review.

              2.J Orthop Trauma. 2016 Jul;30(7):362-6.Levels of Evidence in Orthopaedic Trauma Literature.
              Scheschuk JP1, Mostello AJ, Lombardi NJ, Maltenfort MG, Freedman KB, Tjoumakaris FP.

              3. Ann R Coll Surg Engl. 2017 Nov;99(8):591-593. doi: 10.1308/rcsann.2017.0123. Epub 2017 Oct 19.
              Is the number of new trauma and orthopaedic consultant posts increasing or decreasing?
              Wilson S1, Jain N1, Johnson DS2.

              4. J Orthop Trauma. 2018 Oct;32 Suppl 7:S29-S34. doi: 10.1097.
              Perceptions of Orthopaedic Volunteers and Their Local Hosts in Low- and Middle-Income Countries: Are We on the Same Page?
              Wassef DW1, Holler JT2, Pinner A3, Challa S2, Xiong M3, Zhao C1, Sabharwal S2.

               

              Matteo Pini
              Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
               
              Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
               
              Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
               
              Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

              Le tariffe della Fisioterapia

              Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

              Hai qualche dubbio?

                Vieni a trovarci

                Siamo a Chiasso,
                Viale A. Volta 16

                orari studio

                Lun: 09 – 20
                Mar: 09 – 20
                Mer: 09 – 20
                Gio: 09 – 20
                Ven: 09 – 20
                Sab: 09 – 12
                Dom: Chiuso

                Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

                Le tariffe della Fisioterapia

                Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

                Categorie
                Visite

                Visita Fisiatrica Chiasso, Ambulatori Fisio Salute

                Visita Fisiatrica a chiasso

                Come valuti questa pagina?

                La tua Visita Fisiatrica a Chiasso,
                Presso gli ambulatori Fisio Salute

                La Visita Fisiatrica a Chiasso è la valutazione e definizione di un programma di riabilitazione e di trattamenti riabilitativi da parte di un Fisiatra. 

                Rappresenta  la prima parte di un percorso di riabilitazione che nella maggior parte dei casi è effettuato da un Fisioterapista.

                Se vuoi avere altre informazioni per la tua visita Fisiatrica a Chiasso, procedi nella lettura dell’articolo.

                Visita Fisiatrica Chiasso
                Medico Fisiatra a Chiasso

                Quali sono le indicazioni per una Visita Fisiatrica a Chiasso​

                Recarsi dal medico Fisiatra per una visita è indicato nelle seguenti situazioni:

                • Problemi muscolo scheletrici generali
                • Necessità di impostare un programma riabilitativo
                • Prescrizione di terapie fisiche o strumentali
                • Esiti di intervento chirurgico (e quindi necessità di riabilitazione con Fisioterapista)

                Chi è il Medico Fisiatra

                Il medico Fisiatra è un dottore in Medicina e Chirurgia con specializzazione in Fisiatria, la branca della Medicina che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia riabilitativa delle disabilità a seguito di patologie o eventi avversi.

                In poche parole il Fisiatra è la figura medica che si occupa di approfondire la situazione clinica riguardo a dolore ed incapacità di movimento. Una volta che vengono quindi definiti si procede ad impostare un programma di recupero accurato e strutturato, soprattutto con la presenza di personale fisioterapico che può rendere pratico questo approccio.

                A cosa serve il Medico in Fisiatria

                Mi rendo conto che spesso è difficile capire a cosa possa servire una visita fisiatrica.

                Il modo più semplice per spiegarlo è dare alcune indicazioni di massima di quando dovrebbe essere necessaria una visita fisiatrica:

                • Quando la Riabilitazione non procede come desiderato

                  Un programma di riabilitazione da parte di un Fisioterapista deve offrire dei risultati adeguati alle aspettative della Persona, soprattutto a seguito di una valutazione fisioterapica adeguata.

                  Se i risultati stentano ad arrivare, un approfondimento con un medico Fisiatra può essere d’aiuto.
                • Quando abbiamo la necessità di un altro parere

                  Nella situazione in cui abbiamo la necessità di confrontarci con uno specialista in cure riabilitative, la visita fisiatrica è quell’elemento indispensabile per chiarire le nostre idee.

                  Avrai la possibilità di confrontarti con un professionista in Fisiatria che chiarirà i tuoi dubbi.
                • Quando un altro professionista medico (ad esempio Ortopedico) consiglia una visita con un Fisiatra

                  Altri professionisti possono consigliare o prescrivere una visita Fisiatrica. In quel caso, è consigliato seguire l’indicazione dell’altra figura sanitaria.

                Meglio scegliere un Medico Ortopedico oppure un Fisiatra?

                Nella situazione in cui ci sia un dolore muscolo scheletrico oppure una condizione di disabilità data da una patologia o da un trauma è difficile scegliere quale professionista del ramo medico possa essere d’aiuto.

                Alcune indicazioni possono essere quelle che ti vado ad elencare qui di seguito.

                Il Fisiatra non effettua operazioni chirurgiche, l’Ortopedico sì.

                Nel caso avessimo subito un’operazione chirurgica in ambito riabilitativo oppure probabilmente ne avremmo bisogno, la figura ideale è quella dell’Ortopedico.

                Questo perché un medico Ortopedico ha sicuramente conoscenze più approfondite delle operazioni chirurgiche e del decorso post-operatorio.

                Il Fisiatra si occupa di terapie fisiche non invasive, l’Ortopedico si occupa anche di terapie del dolore iniettive.

                Nel caso ci fosse la necessità di procedere ad infiltrazioni oppure a procedure più complesse, la figura più indicata è sicuramente l’Ortopedico.

                visita fisiatrica chiasso
                Il medico fisiatra ti accompagnerà nella corretta diagnosi del tuo problema fisico.

                Come si svolge una visita Fisiatrica

                Ti parlerò adesso di come può essere svolta una visita fisiatrica a Chiasso.

                1 – ANAMNESI E RACCOLTA DI DATI

                Questa è la parte fondamentale di ogni visita da parte di un professionista sanitario, dove avviene la parte cruciale di tutta la visita.
                Questa parte comprende domande riguardo alla Salute generale, alla presenza di malattie pregresse o di condizioni di rischio. Ad esempio, una persona che soffre di diabete oppure ha una predisposizione per le malattie autoimmuni sarà diversa da una persona che non ha patologie pre esistenti.

                 

                2 – ESAME FISICO

                Dopo aver ricevuto verbalmente informazioni dalla persona, il Medico Fisiatra chiederà alla persona di spogliarsi e valuterà il distretto interessato dal problema (nel caso di un problema più ampio, la valutazione sarà globale).
                In questa parte della visita, verrà valutato il dolore, il ROM (Range of Motion, movimento) della Persona. Si cercherà di definire quali sono i problemi e come affrontarli nel migliore dei modi.

                 

                3 – PRESCRIZIONE

                Dopo aver avuto modo di accedere alle informazioni della persona, il Medico può dare la sua prescrizione. Di norma le indicazioni di un Fisiatra saranno poi tradotte in trattamento da parte di un Fisioterapista, che si occuperà di rendere pratiche queste indicazioni.

                Il tutto poi potrà avvenire grazie alla fisioterapia oppure all’utilizzo di Terapie Fisiche come Tecarterapia, Tens oppure elettrostimolazione.

                Hai qualche domanda da farci?
                Siamo qui per te!

                Oppure puoi Scriverci

                Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

                Informazioni utili

                Quanto dura una visita fisiatrica a Chiasso ​

                La durata di una visita Medica da parte del Fisiatra può durare tra i 30 minuti fino ad un’ora circa. 

                Tutto dipende dal tipo di patologia e quale sia il motivo della visita.

                Volendo generalizzare, quanto più un problema o la patologia sono complessi, quanto più sarà lunga la visita.

                Questo perché sarà necessario più tempo per analizzare ogni distretto corporeo ed ogni articolazione per capire il miglior approccio riabilitativo.

                Come prepararsi ad una visita dal Fisiatra

                La preparazione alla visita Fisiatrica non è molto diversa dalla preparazione alla visita fisioterapica.

                Alcune indicazioni importanti possono essere:

                • Recupera quante più informazioni possibili sulla tua storia clinica.

                  Il professionista medico che avrai di fronte vorrà sapere in modo dettagliato la tua situazione clinica. Avere sottomano documenti importanti come precedenti visite mediche, esami strumentali come radiografie o RMN potrà essere d’aiuto allo stesso nella definizione del tuo piano di trattamento.
                • Spiega in maniera chiara e comprensibile quali sono i principali dolori e disturbi

                  Il dolore e le limitazioni sono esperienze personali e molto intime. Per una persona esterna, è molto difficile capire quali sono i fattori che sono più “limitanti” di altri. Per questo motivo, è di estrema importanza spiegare e raccontare il proprio problema soffermandosi ed enfatizzando i fattori principali che modificano la propria sfera di autonomia (ad esempio, avere un ginocchio dolorante potrebbe limitare in maniera particolare l’attività fisica e per una persona può essere fondamentale).

                Conclusioni

                La visita fisiatrica da parte di un medico Fisiatra può essere d’aiuto nel capire quale sia il percorso migliore per una riabilitazione. 

                Detto questo, è una figura complementare e bisogna quindi chiedersi quando sia necessaria oppure sia più conveniente rivolgersi ad un Fisioterapista oppure ad un Medico Ortopedico.

                Per avere un consulto o un consiglio, puoi venire nel nostro studio di Chiasso (www.fisiosalutechiasso.ch): uno dei nostri terapisti ti consiglierà lo specialista più adatto alla tua situazione.

                Bibliografia

                Matteo Pini
                Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
                 
                Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
                 
                Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
                 
                Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

                Le tariffe della Fisioterapia

                Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

                Hai qualche dubbio?

                  Vieni a trovarci

                  Siamo a Chiasso,
                  Viale A. Volta 16

                  orari studio

                  Lun: 09 – 20
                  Mar: 09 – 20
                  Mer: 09 – 20
                  Gio: 09 – 20
                  Ven: 09 – 20
                  Sab: 09 – 12
                  Dom: Chiuso

                  Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

                  Le tariffe della Fisioterapia

                  Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

                  Categorie
                  Visite

                  Visita fisioterapica Chiasso

                  Visita Fisioterapica

                  Come valuti questa pagina?

                  Quando devo effettuare una Valutazione Fisioterapica?

                  Le indicazioni per recarti ad una prima visita fisioterapia a Chiasso sono:

                  Visita Fisiatrica Chiasso
                  Durante la prima visita potrai conoscere il professionista che si prenderà cura di Te

                  Il prezzo di una Prima Visita Fisioterapica

                  La Visita Fisioterapica nel nostro studio a Chiasso ha la durata di circa un’ora, e comprende sia una parte di valutazione che di trattamento.

                  Viene conteggiata come un appuntamento di fisioterapia secondo le indicazioni della Cassa Malati.

                  Il prezzo della prima visita dal Fisioterapista è quindi stabilita dalla LaMal.

                  Considerando che una prescrizione Standard consiste in 9 sedute di Fisioterapia, il primo appuntamento della durata di un’ora sarà conteggiato come 1 seduta. 

                  La prima visita dal Fisioterapista ha un prezzo legato alla prescrizione ed alla Cassa Malati della Persona.

                  Cosa devo portare alla Prima Visita dal Fisioterapista a Chiasso

                  L’incontro sarà focalizzato sul Tuo problema fisioterapico ed insieme capiremo il modo migliore per affrontarlo, nel rispetto di ogni tua esigenza.

                  Per questo motivo ti consiglio di portare con te quanto segue.

                  Esami strumentali e Diagnostici riguardo al motivo della Visita

                  A seguito di traumi o spesso a seguito di un dolore che si prolunga per molto tempo eseguiamo degli esami strumentali (radiografie, risonanze magnetiche oppure ecografie).

                  Ad esempio, spesso a seguito di un dolore al ginocchio ricorrente facciamo una risonanza magnetica per valutare lo stato dello stesso.

                  Oppure a seguito di un movimento improvviso e quindi un dolore alla spalla eseguiamo una ecografia per capire se si è “rotto” qualcosa nella spalla, su indicazione del medico.

                  Ti consiglio quindi di portare gli esami strumentali con Te (recenti o nuovi) alla prima visita fisioterapica a Chiasso, in modo di dare modo al terapista la possibilità di valutare il quadro clinico con il maggior numero di informazioni.

                  Prescrizione del Medico Curante

                  Il Medico di Base è una figura importante per indirizzarti alle migliori cure riabilitative.

                  Nell’obiettivo di offrirti il miglior percorso riabilitativo collaboriamo con Medici di Base, Ortopedici e Fisiatri

                  Avere a disposizione la prescrizione del medico sarà necessario per valutare in maniera corretta la tua situazione.

                   

                  Tessera della Cassa Malati

                  tessere casse malati necessarie per la prima visita
                  La tessera della Cassa Malati è necessaria durante la prima visita per registrare le informazioni del Paziente.

                  Durante la prima visita verranno anche registrati i dati della persona nei nostri sistemi. 

                  Avere la tessera della Cassa Malati ci permette di avere tutte le informazioni sin dalla prima seduta.

                   

                  Eventualmente Numero di Infortunio

                  A seguito di un infortunio, potrà essere dato dal datore di lavoro un numero di riferimento dello stesso. 

                  Sarà necessario per registrarsi e aprire quindi la pratica di infortunio.

                  Come prepararsi alla prima Valutazione Fisioterapica a Chiasso

                  La prima Visita da parte del Fisioterapista avverrà in studio, dove verrai accolto e potrai iniziare il tuo percorso verso la Salute.

                  Posso consigliarti alcuni piccoli comportamenti importanti per entrambi.

                  ARRIVA CON 15 MINUTI DI ANTICIPO

                  In questo modo, la segreteria sarà facilitata nel prendere i dati necessari al trattamento e potrai rilassarti prima del colloquio con il terapista.

                  VIENI CON ABBIGLIAMENTO COMODO

                   Durante la prima visita fisioterapica ti verrà chiesto di spogliarti. 

                  Puoi facilitare questo passaggio presentandoti con abbigliamento comodo come una tuta, oppure con abiti semplici.

                  RILASSATI E RACCONTACI DI TE

                  Per i Fisioterapisti di Fisio Salute Chiasso è molto importante l’ascolto e l’aspetto empatico.

                  Sarai quindi ascoltato in maniera approfondita e la tua Persona sarà considerata  in maniera più completa possibile.

                  Hai qualche domanda da farci?
                  Siamo qui per te!

                  Oppure puoi Scriverci

                  Uno dei nostri terapisti ti risponderà al più presto

                  Come avviene la prima visita dal Fisioterapista

                  La prima visita fisioterapica nel nostro studio a Chiasso (www.fisiosalutechiasso.ch) consiste in tre fasi:

                  • Anamnesi: la prima parte della visita consiste nella raccolta di informazioni riguardo a patologie pregresse (quindi tutte le condizioni che possono influenzare il trattamento) ed al tipo di problema da trattare (ad esempio, un dolore al ginocchio o alla spalla).
                  • Trattamento: a seguito dell’anamnesi, il fisioterapista durante la prima visita fisioterapica eseguirà alcuni test per decidere il tipo di trattamento e l’intensità dello stesso.

                    Deciso quindi il percorso assieme a Te inizierai il trattamento più indicato per la tua situazione clinica.
                  • Definizione del piano terapeutico: terminata la visita fisioterapica decideremo il miglior modo per proseguire il programma stabilendo i prossimi appuntamenti.

                  Dove Siamo

                  Puoi avere la tua visita fisioterapica a Chiasso in Via A. Volta al numero 16 (presso lo studio Obiettivo Salute).

                  Se hai difficoltà a raggiungerci, puoi seguire le indicazioni presenti in questa mappa.

                  Sarà comunque nostra cura inviare il giorno prima un messaggio con le indicazioni per raggiungere il centro.

                  Conclusione e Consigli

                  La Prima Valutazione è il primo passo indispensabile per iniziare un percorso di Salute che ti porterà ad una guarigione. 

                  Il consiglio che posso darti è di affidarti a professionista sanitari che siano in grado di aiutarti ed offrirti il miglior trattamento possibile rispetto alla Tua situazione clinica.

                  Matteo Pini
                  Ha lavorato come fisioterapista presso numerose strutture mediche nell’area Italia e Svizzera.
                   
                  Negli ultimi anni ha acquisito competenze in Fisioterapia Dermato Funzionale, ed ha deciso di far nascere questo progetto.
                   
                  Ha effettuato numerosi corsi, fra cui Spinal Manipulation Institute, Orthopedic Manual Therapy (C.O.M.T.), presso Manual Concepts, Master in Terapia Manuale e Riabilitazione Muscolo Scheletrica, presso GSTM e Università Bicocca.
                   
                  Vuoi saperne di più? Guarda la pagina personale di Matteo.

                  Le tariffe della Fisioterapia

                  Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).

                  Hai qualche dubbio?

                    Vieni a trovarci

                    Siamo a Chiasso,
                    Viale A. Volta 16

                    orari studio

                    Lun: 09 – 20
                    Mar: 09 – 20
                    Mer: 09 – 20
                    Gio: 09 – 20
                    Ven: 09 – 20
                    Sab: 09 – 12
                    Dom: Chiuso

                    Leggi alcuni dei nostri ultimi articoli

                    Le tariffe della Fisioterapia

                    Il costo della Fisioterapia in Svizzera è diverso da quello a cui siamo abituati in Italia, essendo presente una convenzione con le casse malati LaMal e LaInf (ad esempio la SUVA).